Pubblicato da: lastejan | 18/09/2010

Che fare per non sclerare?

Ho bisogno di un consiglio: leggo molto volentieri il giornale, e lo leggo online perché sono all’estero. Il problema è che i giornali italiani, da un paio d’anni a questa parte, fanno cagare. Sono pieni di errori di grammatica, di ortografia, di sintassi, la cosecutio se ne va a puttane, e anche se non ci fossero tutti questi errori grossolani, gli articoli farebbero comunque schifo. Sono scritti chiaramente da gente ignorante e inesperta. Quand’ero piccola volevo diventare una giornalista come Erika Della Casa, che scriveva sul Secolo XIX degli articoli stupendi. Ora i giornalisti sono per me dei terroristi della lingua, l’esempio di come non scrivere.

Poco fa ho letto un articolo sul meraviglioso paragone di PapaRatzi tra le vittime dei preti pedofili e i cattolici perseguitati dagli anglicani sotto Enrico VIII. Cioè, allora già che ci siamo paragoniamo l’assassino di Ghandi a quello di Kennedy e bersi una coca cola col mangiare un panino al prosciutto. Un paragone non alla cazzo, di più.

Dopo averlo letto, purtroppo mi è cascato l’occhio su una delle gallerie fotografiche di Repubblica. “Belle, bionde e procaci è l’ora dell’Ocktoberfest”. Ecco, questo titolo è un po’ come la storia della balestra di ieri. Come si scrive “ottobre” in tedesco? In inglese con la “c”, “october”. Ma i crucchi non sono quelli che parlano tutto con le kappa? Allora forse è “Oktober”! Mh. Però non sono mica sicuro. Facciamo così: ce le mettiamo entrambe, c e k, e poi se una delle due non ci sta, facciamo finta che sia un errore di stampa. Coglione! Io non conosco chi ha scritto questo titolo, ma so che l’ha ripetuto TRE volte: nel codice per la barra degli indirizzi, nel link sulla homepage e nel titolo della galleria. Il tempo che ha impiegato per pensare se si scrive con c, ck o k poteva impiegarlo dando un’occhiata su google. Coglione!

Ma non esistono più i correttori di bozze? O sono ignoranti globali pure loro?

Ditemelo voi: che giornale posso leggere per non uscire di testa? Il Corriere è indegno pure lui, il Secolo XIX ha un sito che è quasi peggio di quello che ho costruito io, la Stampa mi sta un po’ sulle balle, l’Unità non mi esalta. Penso che però il problema più grande siano le notizie, soprattutto quelle dall’Italia. Forse dovrei smettere di leggere il giornale e invece di quello guardarmi una puntata di Pingu con Jan.

Annunci

Responses

  1. parti da qui
    http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/ e poi segui i vari link. a me piace

  2. oppure leggere il Fatto Quotidiano (evitando il blog di Fini, quello st…) online. http://www.ilfattoquotidiano.it/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: